soffione

So –stare nel dolore con le famiglie che hanno vissuto la perdita del proprio bambino in gravidanza.
La perdita di un figlio, in qualsiasi epoca gestazionale, è un evento doloroso, un vero e proprio trauma. Spesso richiede una profonda riorganizzazione di equilibri personali, di coppia e familiari.
Solo se il lutto viene riconosciuto è possibile, cominciare ad elaborarlo e a passare attraverso la sofferenza per superarla. Pensare allora ad un luogo in cui so-stare nel dolore, sentendosi supportati da operatori e da altri genitori che vivono le stesse emozioni, risulta fondamentale per dare un senso alle angosce di perdita, per sostenere meccanismi difensivi sani e per favorire la creazione di legami evolutivi, facilitando  così l’attivazione delle risorse personali, familiari e della rete sociale di riferimento.
La difficile elaborazione di un lutto perinatale può inoltre creare ansie nelle gravidanze successive, spesso cercate molto presto se la coppia non viene sufficientemente sostenuta. Si è perso un bambino, ma si è smarrita anche la propria dimensione di “genitori in attesa” e il meccanismo più frequente è quello di colmare immediatamente questa doppia mancanza.
Gli obiettivi del progetto

All’interno dell’associazione un gruppo di studio e di lavoro si occupa di  promuovere  il sostegno e l’accompagnamento ai genitori e familiari che attraversano il lutto prenatale e perinatale. L’obiettivo è l’accoglienza del dolore dei genitori attraverso la condivisione dell’esperienza del lutto in gravidanza (per aborto spontaneo, terapeutico o volontario) e  della perdita perinatale, offrendo ascolto, confronto, comprensione e sostegno in situazioni in cui spesso prevale il senso di solitudine e smarrimento.

Contattaci per ulteriori informazioni.